Roberto Mancini - Il socialismo rivoluzionario di Benito Mussolini
search
  • Roberto Mancini - Il socialismo rivoluzionario di Benito Mussolini

Roberto Mancini - Il socialismo rivoluzionario di Benito Mussolini

28,00 €
Quantità

  Pagamento sicuro

Adottiamo solo i migliori sistemi di pagamento.

  Spedizione

Solitamente spedito in 24h (dal lunedì al venerdì)

  Reso

Nei termini di legge, potrai effettuare il reso nelle modalità che preferisci

Il prof. Mancini, in questo suo lavoro scientifico, non si limita, diversamente dalla letteratura dominante, a prendere in esame le origini del fascismo unicamente quale mera «reazione» alla condizione drammatica italiana nel 1918-1919, ma lo presenta come il naturale sviluppo delle criticità tanto del socialismo materialista, quanto del liberalismo/liberismo borghese. Significative, da questo punto di vista, le pagine di Alfredo Oriani (1852-1909) con «La rivolta ideale» del 1908 ove lo scrittore di Faenza presagisce la rinascita del popolo italiano, a seguito di quella profonda crisi di valori e di identità lasciata dall’Ottocento, attraverso il rinnovamento interiore, il senso augusto della continuità della vita e dei fini della Nazione, che accoglie «ugualmente i vivi, i morti e i non nati», e il culto dei valori etici radicati nella persona umana. In altri termini, la necessità di un ordine rappresenta il filo conduttore che mise d’accordo i sindacalisti rivoluzionari, i reduci di Fiume, quelli che attendevano impazienti l’attuazione della Carta del Carnaro del 1920 e gli squadristi sansepolcristi.

15 Articoli

Scheda tecnica

Pagine
464
Commenti (0)
Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.