• Non disponibile
La Bugia Risorgimentale. - Il Risorgimento italiano dalla parte degli sconfitti - Lentini
search
  • La Bugia Risorgimentale. - Il Risorgimento italiano dalla parte degli sconfitti - Lentini

La Bugia Risorgimentale. - Il Risorgimento italiano dalla parte degli sconfitti - Lentini

12,00 €
Quantità
Non disponibile

  Pagamento sicuro

Adottiamo solo i migliori sistemi di pagamento.

  Spedizione

Solitamente spedito in 24h (dal lunedì al venerdì)

  Reso

Nei termini di legge, potrai effettuare il reso nelle modalità che preferisci

Quando l'Italia finalmente fu unificata, uno dei protagonisti di tale impresa, Urbano Rattazzi, non condividendo i metodi machiavellici di Cavour ebbe a dire: "S'è fatta l'Italia, ora bisogna fare gli italiani". Era il 1861.

E' stato detto spesso - e a ragione - che la storia viene scritta dai vincitori e il nostro Risorgimento non fa eccezione. I vincitori furono il liberalismo e la massoneria, i Savoia e gli anticlericali, i ricchi e gli arricchiti, le lobby protestanti straniere, il laicismo e la secolarizzazione a tutti i costi, l'odio alla Chiesa e al prete.

La storia risorgimentale che questo libro cerca di raccontare è vista dalla parte degli sconfitti: il federalismo, la Chiesa e i cattolici, i contadini e gli operai, il popolo e i poveri, la giustizia sociale e la tradizione cristiana e cattolica.

Per capire gli avvenimenti drammatici e la confusione politica e sociale di oggi bisogna andare alle basi della nostra convivenza, al periodo in cui, per citare Urbano Rattazzi, fatta l'Italia si dovette cercare di "fare gli italiani".

Scheda tecnica

Pagine
89
Commenti (0)
Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.