Lucini -  I marchi tedeschi di Lenin. Chi finanziò la Rivoluzione d'Ottobre
search
  • Lucini -  I marchi tedeschi di Lenin. Chi finanziò la Rivoluzione d'Ottobre

Lucini - I marchi tedeschi di Lenin. Chi finanziò la Rivoluzione d'Ottobre

18,00 €
Quantità

  Sicurezza

Non raccogliamo dati oltre a quelli essenziali per far funzionare il nostro sito

  Spedizione

Solitamente spedito in 24 o 48 ore a seconda dell'effettiva disponibilità.

  Reso

Il reso è a carico del cliente e il rimborso verrà emesso in conformità della legge italiana.

Dove finirono gli yen del Mikado? - Anche le sterline dei saponieri inglesi nei forzieri dei bolscevichi- I rubli degli industriali “ aperturisti” per la lotta di classe- L’ombra di Stalin dietro la tratta delle bianche nel Caucaso e il controllo delle “case”- Racket, estorsioni e rapine giustificate con la “ragion di partito”- Nozze di partito per ereditiere miliardarie- Chi tradì i rapinatori della Banca di Tiflis?- Agenti dello Zar nel Comitato centrale comunista- Qualcuno denunciava alla polizia di Nicola II i compagni di partito- Massimo Gorky, grimaldello dell’intellighentia- Chi “comprò” il congresso di Londra- Come i portavalute stranieri entravano in contatto con gli emissari bolscevichi – Il misterioso ruolo degli agenti Helpland e Keskuela- Fu il controspionaggio anglo-francese a scoprire la fuga dei marchi.

3 Articoli

Scheda tecnica

Pagine
168
Commenti (0)
Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.