Calzia, Castellani - Palla avvelenata
search
  • Calzia, Castellani - Palla avvelenata

Calzia, Castellani - Palla avvelenata

14,50 €

Morti misteriose nel calcio italiano

Quantità

  Sicurezza

Non raccogliamo dati oltre a quelli essenziali per far funzionare il nostro sito

  Spedizione

Solitamente spedito in 24 o 48 ore a seconda dell'effettiva disponibilità.

  Reso

Il reso è a carico del cliente e il rimborso verrà emesso in conformità della legge italiana.

Il calcio e la farmacia; il calcio e il doping; il calcio e la salute dei propri protagonisti. Argomenti difficili, quasi tabù nel paese della calcistizzazione imperante e del "giocattolo" che "non si deve rompere". Argomenti trattati spesso con superficialità, per non dire fastidio e insofferenza da molti degli "addetti ai lavori". Il tutto mentre dai settori giovanili di alcuni sport, particolarmente esposti al problema doping, arrivano segnali sempre più inquietanti. Per il professor Mario Salizzoni, responsabile del centro trapianti delle Molinette a Torino, nonché presidente della Commissione antidoping della Federciclismo, la percentuale dei giovani fra i 17 e i 23 anni dopati con l'eritropoietina, il farmaco che aumenta la produzione di globuli rossi nel sangue, favorendo le prestazioni e che ha trasformato la maggior parte degli sport negli ultimi dieci anni, supera abbondantemente il 50%. Altro che l'1,4% - 1,5% delle "positività" ufficiali. In questo libro gli autori hanno almeno il coraggio di incidere in "corpore vili", raccontando con la forza dei fatti, cioè delle testimonianze, una realtà che deve fare riflettere...

“Se avessi saputo che per tutte quella roba avrei perso amici, e rischiato di morire anch'io, non credo che potendo tornare indietro, rifarei tutto da capo. E mi domando, se valga ancora la pena che un giovane sacrifichi tutta la sua vita per un calcio del genere”.  Si chiude così l’ultima intervista a Nello Saltutti (pubblicata in questo libro).
Dalla prefazione di Eugenio Capodacqua

Il volume corre parallelo all’indagine Guariniello (a sua volta “lanciata” dalle famose dichiarazioni di Zeman nell’agosto 1998) sulle malattie e le morti sospette nel calcio.

Fulcro del libro è la raccolta di interviste ai giocatori colpiti o ai loro famigliari, ritratti personali e drammatici che costituiscono spesso un significativo “j’accuse” nei confronti del mondo pallonaro. Nello Saltutti, già colpito da infarto alcuni anni or sono, risultava fra i più tenaci, espliciti e dettagliati accusatori del presunto fenomeno doping.

5 Articoli

Scheda tecnica

Pagine
224
Commenti (0)
Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.